jump to navigation

Assenza giustificata lunedì 6 aprile 2009

Posted by triskeles in Luiss, Varie e Personali.
add a comment

In queste settimane sono stato poco costante nell’aggiornare queste pagine. Sono successe  tante cose rilevanti e non voglio fare un riassunto. Come uno scolaro diligente, mi presento a voi con la mia giustificazione. Lunedi 30 marzo ho discusso la mia tesi di laurea in Giurisprudenza. Mi sono riservato giusto il tempo dei festeggiamenti con quanti mi sono stati vicini in questi anni. Non smetterò mai di ringraziarli. Adesso, però, il tempo dei baccanali è terminato.

Voglio solo rivolgere un pensiero particolare a quanti hanno perso la vita e a quelli che, adesso, stanno soffrendo per la perdita di una persona cara o della propria casa a causa della tragedia che ha investito l’Abruzzo, questa notte.

Per la libertà di espressione, contro gli estremismi. mercoledì 4 giugno 2008

Posted by triskeles in Luiss, Roma.
1 comment so far

Ricevo dall’amico Antonio De Napoli e ri-pubblico.

Roma, 2 giugno 2008

Egregio Rettore Egidi,

Come studenti e come cittadini sentiamo il dovere di manifestare la
nostra preoccupazione per le violenze che hanno avuto luogo a Roma in
questi giorni, dentro e fuori dalle università. Di fronte al clima di
tensione che si è generato vogliamo impegnarci affinché non prevalgano
il silenzio e l’indifferenza. Facendo tesoro della lezione liberale
che la Luiss Guido Carli ci ha impartito, abbiamo deciso di rispondere
alla violenza con il dialogo, sicuri che il confronto possa
internalizzare il conflitto e svolgerlo entro i confini della
dialettica democratica. Presupposto di tale confronto è la libera
circolazione delle informazioni e delle idee: da qui l’intenzione di
proiettare “Nazirock”, documentario sulla destra integralista oggetto
di diffide e intimidazioni da parte di Forza Nuova. Il punto di
partenza per aprire un dibattito permanente sugli estremismi, che non
hanno colore politico.

Tuttavia il suo rifiuto ci ha imposto il silenzio. Con il suo diniego
l’università perde l’occasione di contribuire al dibattito pubblico e
conferma la tendenza a chiudersi in se stessa. Al contrario, noi
condividiamo la preoccupazione del Presidente Napolitano «per il
crescere di fenomeni che negano i principi e i valori costituzionali»
e rispondiamo al suo appello affinché «cittadini e istituzioni
facciano la loro parte nell’interesse generale, per fermare ogni
rischio di regressione civile in questa nostra Italia».

Questa lettera aperta è il nostro ultimo tentativo per restituire
all’università il suo ruolo pubblico nella vita sociale, culturale e
politica del paese. Se mancherà tale assunzione di responsabilità, non
avremo altra scelta che proseguire il nostro percorso fuori
dall’università. L’estromissione del dibattito dalla sua sede naturale
aggraverebbe lo svilimento che investe l’istituzione universitaria e
negherebbe le dovute garanzie agli studenti.

Giulia Innocenzi (Rappresentante di Scienze Politiche del corso di
Laurea Magistrale)
Antonio De Napoli (Rappresentante degli studenti al Consiglio di
Amministrazione)
Paolo Pedà (Rappresentante di Giurisprudenza)
Marco Antognozzi (Rappresentante di Scienze Politiche del corso di
Laurea Triennale)
Daniele Macciocchi (Rappresentante di Economia del corso di Laurea Triennale)
Andrea Chiriatti (Rappresentante degli studenti allo Sport)
Antonio Vella (Rappresentante degli studenti allo Sport)
Studenti Coscioni per la Libertà di Ricerca
360° – Il giornale con l’università intorno
Il Frondista
ASP
ASG
ASE

Black list sabato 9 febbraio 2008

Posted by triskeles in Luiss, Roma.
add a comment

Ricevo dall’amico Antonio De Napoli, rappresentante degli studenti al CdA della Luiss e pubblico direttamente.

“Una importante manifestazione avrà luogo in Luiss questo martedì alle ore 15 in Sala Colonne, viale Pola.
Credo che abbiate tutti sentito sui media nazionali la notizia di una vera e propria “lista nera ” di professori. Anche i recenti fatti della sapienza, a prescindere dalle opinioni personali e politiche sulla vicenda, ci fanno riflettere sul fatto che noi studenti non dovremmo mai stancarci di avere a cuore la libertà di espressione.
L’incontro di martedì ha infatti un duplice scopo: esprimere solidarietà ai professori inclusi nella lista (fra cui alcuni illustri docenti del nostro ateneo) e discutere sul valore della libertà di espressione.”

Siete pertanto tutti invitati a partecipare.

A voce alta martedì 18 settembre 2007

Posted by triskeles in Antimafia, Luiss, Sicilia.
add a comment
Roma, 18 settembre 2007

L’ associazione studentesca di promozione della legalità, “a Voce Alta”, della Luiss “Guido Carli”, esprime la propria solidarietà alla Confindustria siciliana e, in particolar modo, a tutti gli imprenditori vittime del racket delle mafie.

Riteniamo di fondamentale importanza il risveglio della società civile cui non poteva continuare a mancare la voce dell’imprenditoria.

Il coraggio e il dovere civile di denunciare i propri estorsori sono esempi di fiducia nello Stato e nelle sue istituzioni cui non può tardare una risposta significativa ed efficiente.

Troppo a lungo, si è ritenuto che l’estorsione fosse un problema endemico del meridione. L’attualità ci porterebbe a pensare che sia così se non ci fosse stato lo scatto d’orgoglio di alcuni imprenditori.

Nel rispetto del legame che lega la nostra Università a Confindustria esprimiamo nuovamente la nostra solidarietà a quanti credono nel rispetto della legalità come prima condizione di convivenza civile e consapevole.

I portavoce:
Marco Lauricella
Carmelo Cipolla
Claudia Calori
Fausto Costantini

Itaca martedì 8 maggio 2007

Posted by triskeles in Luiss, Varie e Personali.
add a comment

Approfitto dello spunto offerto da “Itaca”, Associazione culturale studenti della Luiss e vi propongo una poesia sul tema del viaggio.
E’ un invito a proseguire nella rotta del “Duc in altum” che avevo dedicato tempo fa a una persona.

Itaca
Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sarà questo il genere d’incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo,
nè nell’irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l’anima non te li mette contro.
Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d’estate siano tanti
quando nei porti – finalmente, e con che gioia –
toccherai terra la prima volta:
negli empori fenici indugia ed acquista
madreperle, coralli, ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d’ogni sorta; più profumi inebrianti che puoi,
va in molte città egizie
impara una quantità di cose dai dotti.
Devi sempre avere in mente Itaca-
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattuto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull’isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
sulla strada: che cos’altro ti aspetti?
E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.
Konstantinos Kavafis