jump to navigation

La scuola pubblica (e il suo ministro) mercoledì 27 agosto 2008

Posted by triskeles in Italia.
trackback

Cominciavamo a sentire la mancanza delle idiozie del ministro di turno. Grazie alla signora Gelmini, però, è stato recuperato questo deficit. Abbiamo scoperto che gli insegnanti del sud sono la causa dell’inefficienza della scuola italiana. Un peso morto. Anzi no! Dopo le giuste proteste ha dovuto correggere il tiro additando coma causa dei ritardi le carenze strutturali. Rimane valida però la sua proposta di sottoporre gli insegnanti meridionali a corsi intensivi di recupero. Niente libri di testo, solo ore e ore di visione dei programmi del palinsesto di Banale cinque, I tagliaunghie e Rete pacco.
Non mi dilungherò a elencare i professori meridionali che hanno illustrato la scuola della nostra nazione. Fatemi solo spendere alcune parole per quegli insegnanti che quotidianamente combattono l’inciviltà dilagante. Disprezzati da molti, umiliati da stipendi terzomondisti, maltrattati da genitori arroganti, sono l’ultimo pilastro di una scuola pubblica che non è  ancora collassata per merito loro. Veri maestri di vita, regalano il loro sapere a giovani che vogliono  vivere come bruti e non seguir virtute e canoscenza.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: