jump to navigation

EcoBalle giovedì 29 maggio 2008

Posted by triskeles in Ambiente, Antimafia, Italia.
trackback

La monnezza sommerge Napoli e dintorni. La camorra, al di là delle sue responsabilità, viene da tutti utilizzata come comodo alibi. I cittadini protestano perchè nessuno vorrebbe la spazzatura degli altri vicino casa propria. L’emergenza è nazionale e il Governo la fronteggia con strumenti abbastanza discutibili sul piano sanitario e su quello della legittimità nel contesto di uno stato di diritto. La magistratura indaga su quanti, negli ultimi tempi, hanno ammorbato il territorio campano (e noi) con le ecoBalle.
L’inchiesta napoletana mette dinanzi alle sue responsabilità la vice di Guido Bertolaso, il capo del dipartimento di protezione civile, sottosegretario di stato, commissario straordinario all’emergenza rifiuti. Dalle intercettazioni emerge la loro grande “sensibilità” in merito al disastro campano ma lui non viene nemmeno iscritto al registro degli indagati, come è invece avvenuto per la sua vice e per altre 24 persone.
Intanto maggioranza e opposizione ombra si dilettano nella blindatura preventiva del sottosegretario dichiarando che solo lui potrà salvare il Paese dal cancro della monnezza napoletana. E se lo dicono gli inventori delle EcoBALLE, possiamo dormire sonni tranquilli!

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: